Tipi di formaggio e come conservarli

Tipi di formaggio e come conservarli

Ci sono centinaia di diversi tipi di formaggio tra cui scegliere, dai formaggi lavorati di tutti i giorni alle offerte gourmet raffinate. I formaggi a pasta dura e morbida aggiungono ancora più variazione.

Ci restano solo un paio di domande. Il formaggio va a male? Il modo in cui maneggi e conservi il formaggio dipende dal suo tipo.



In questa guida parleremo dei vari tipi di formaggi e forniremo consigli intelligenti per aiutarti a sapere come conservarli, maneggiare, cucinarli e gustarli.

Contenuti mostrare
Tipi Di Formaggio Naturale
Esempi di formaggi popolari
Che cos'è il formaggio fuso?
Puoi congelare il formaggio?
Linee guida per congelare il formaggio​
Come conservare il formaggio
Come avvolgere il formaggio
Conservazione dei formaggi molli
È sicuro mangiare formaggio ammuffito?
Che dire dei formaggi stagionati con la muffa?
Suggerimenti per cucinare con il formaggio
Acquista saggiamente e tieni traccia

Tipi Di Formaggio Naturale

formaggio naturale

I formaggi naturali possono essere stagionati o non stagionati. I formaggi non stagionati sono tipi semplici come la ricotta e crema di formaggio . Questi sono veloci da realizzare e devono essere consumati rapidamente dopo l'acquisto.

I formaggi stagionati sono più complessi e richiedono più tempo per la preparazione. Questi formaggi possono essere stagionati utilizzando muffe o batteri. Tendono ad avere una durata di conservazione più lunga rispetto ai formaggi non stagionati e continuano a maturare durante la conservazione.

I formaggi sono anche classificati in base alla loro durezza o morbidezza. Come regola generale, i formaggi a pasta molle si deteriorano più rapidamente dei formaggi a pasta dura. Più duro è il formaggio, più a lungo durerà.

Esempi di formaggi popolari

Formaggi a pasta molle

  • Fiocchi di latte
  • Crema di formaggio
  • Camembert
  • Ricotta
  • Brie
  • feta

Formaggi a pasta dura



  • Cheddar
  • Colby
  • Edam
  • Gouda
  • svizzero

Formaggi a pasta semidura

Formaggi a pasta dura

  • Parmigiano
  • romano

Che cos'è il formaggio fuso?

Il formaggio fuso è un pastorizzato prodotto lattiero-caseario . Consiste in una miscela di formaggi sia freschi che stagionati. Questi formaggi vengono fusi, sottoposti a un processo di pastorizzazione e quindi emulsionati.

Il prodotto risultante è solitamente di sapore delicato e un po' più morbido di un formaggio tutto naturale. Questo tipo di formaggio si scioglie facilmente ed è ottimo per l'uso quotidiano.

Ha un lunga durata quando correttamente conservato. Infatti, se conservata in frigorifero a quaranta gradi Fahrenheit, può essere conservata chiusa fino a sei mesi. Una volta aperto, dovresti assicurarti di tenerlo ben avvolto in frigorifero e consumarlo entro un mese.

Puoi congelare il formaggio?

Sebbene sia possibile congelare il formaggio, non è raccomandato per i formaggi gourmet perché interferisce con la consistenza. Per questo motivo, è meglio congelare solo i formaggi che prevedi di utilizzare per sminuzzare, sbriciolare o sciogliere.



Linee guida per congelare il formaggio​

  • Avvolgere bene in un involucro ermetico e resistente all'umidità.
  • Congelare piccoli pezzi di 8 once o meno.
  • Conservare per non più di 6 mesi.
  • Scongelare lentamente nel frigorifero .
  • Congelare il più rapidamente possibile.
  • Utilizzare subito dopo lo scongelamento.

Come conservare il formaggio

Quando si conserva il formaggio, è necessario sforzarsi di proteggerlo dall'esposizione all'aria. Questo aiuterà prevenire l'infestazione di muffe e batteri , asciugandosi e raccogliendo sapori indesiderati.

I blocchi solidi di formaggio a pasta dura possono spesso essere conservati per diversi mesi, ma i formaggi molto molli o sminuzzati dovrebbero essere consumati entro un paio di settimane dall'apertura della confezione originale.

Tieni presente che tutti i formaggi naturali continuano a maturare, quindi più a lungo hai un formaggio, più forte diventerà.

Tutti i tipi di formaggio devono essere conservati in un cassetto separato (cassetto per carne o verdura) o in un contenitore ermetico nel frigorifero. Ciò proteggerà il formaggio dal congelamento e dall'acquisizione di sapori da altri alimenti nel frigorifero. I formaggi dall'odore molto forte devono essere conservati separatamente.

Come avvolgere il formaggio

Non dovresti avvolgere il formaggio a pasta dura direttamente con la pellicola perché assorbirà il sapore della plastica. Anziché,



  • avvolgere il blocco di formaggio con carta da forno o carta da forno.
  • Quindi metti il ​​formaggio avvolto nella carta in un sacchetto di plastica o avvolgilo in un foglio di alluminio.
  • Evitare di lasciare sacche d'aria.

Avvolgere il formaggio nel modo giusto richiede un po' di pratica. Lo strato interno di carta dovrebbe essere piuttosto stretto, ma lo strato esterno di plastica dovrebbe avere solo un po' di elasticità, ma dovrebbe anche sigillare l'aria fuori.

Se stai usando un foglio di alluminio come strato esterno, dovrebbe essere abbastanza aderente. Se trovi che lo strato interno di carta è umido quando scarti il ​​formaggio, dovresti sostituirlo con carta fresca.

Sacchetti di formaggio o carta di formaggio?

Se tutto questo ti sembra un po' eccessivo, potresti voler investire in carta da formaggio o sacchetti di formaggio. Questi sono fatti di uno speciale materiale poroso che tiene fuori l'aria, allontana l'umidità dal formaggio, ma non gli permette di asciugarsi.

Usa l'olio d'oliva​

Un'altra alternativa è quella di rivestire l'esterno del tuo blocco di formaggio a pasta dura con un po' di olio d'oliva e poi refrigerare il blocco in un contenitore di ceramica o di vetro con un coperchio ben aderente.

Questo proteggerà il tuo formaggio dall'aria e impedirà che si secchi. Se noti una crescita di muffa, stai certo che è sull'olio. Basta usare un tovagliolo di carta per pulirlo e poi sciacquare il formaggio con acqua leggermente tiepida.​

Conservazione dei formaggi molli

formaggio morbido

I formaggi molto morbidi e spalmabili e i formaggi a pezzetti vanno conservati nella loro confezione originale o in un piatto di vetro o ceramica con coperchio che si può sigillare.

I formaggi a pasta molle, ma non spalmabili (es. mozzarella) possono essere conservati per circa una settimana in un contenitore di vetro o ceramica con coperchio a chiusura ermetica circondato da una soluzione di salamoia. Questa è solo una miscela di sale marino e acqua pura e filtrata.

In generale, a cucchiaio di sale in un paio di tazze d'acqua funzionerà. Puoi regolare le quantità a seconda di quanto salato vuoi il tuo formaggio. Cambia la soluzione se noti un cattivo odore.​

Quanto tempo può riposare il formaggio? Tieni presente che i formaggi a pasta molle che sono stati lasciati non refrigerati per più di quattro ore hanno un'alta probabilità di essere contaminati. Dovrebbero essere buttati via.

È sicuro mangiare formaggio ammuffito?

Il sicurezza del formaggio ammuffito varia da un tipo all'altro. La muffa si diffonde attraverso il formaggio tramite 'ife' (simili alle radici). Questi non riescono a penetrare molto bene nei formaggi a pasta dura, quindi con i formaggi molto duri e alcuni tipi di formaggi lavorati, un po' di muffa in superficie non rovina il formaggio.

Segui queste linee guida quando hai a che fare con il formaggio ammuffito:​

La muffa sulla superficie di un grosso blocco di formaggio a pasta dura deve essere tagliata via con cura. Rimuovere un pollice di formaggio su tutti i lati del punto di muffa. Fai attenzione a non toccare lo stampo con il tuo coltello perché le spore si diffonderanno. Conservate il formaggio in un contenitore ermetico in frigorifero e consumatelo il più velocemente possibile.

Il formaggio a pasta molle o il formaggio grattugiato che è diventato ammuffito devono essere scartati poiché non c'è modo di rimuovere efficacemente la muffa. I batteri spesso trovano un punto d'appoggio nel formaggio a pasta molle ammuffito.

Prestare estrema cautela quando si maneggia formaggio molto ammuffito. Non aprire la confezione e non sentire l'odore della muffa. Metti l'intero pacchetto in un sacchetto di plastica, sigillalo e gettalo via in un bidone della spazzatura con un coperchio.​

Che dire dei formaggi stagionati con la muffa?

Alcuni tipi di formaggi possono contenere Listeria monocytogenes. Alcuni esempi di questi formaggi includono:​

  • Formaggio a pasta molle alla messicana non pastorizzato
  • Formaggi Erborinati
  • Camembert
  • Brie
  • feta

Questi formaggi non sono sicuri per tutti. Le donne incinte dovrebbero evitare questi tipi di formaggio.

Inoltre, coloro che dovrebbero evitarli includono persone con:

  • Sistemi immunitari deboli
  • Malattie renali
  • Allergie alla muffa
  • Diabete
  • Aids

Suggerimenti per cucinare con il formaggio

Fusione: Sminuzzare o tagliare a pezzetti il ​​formaggio e farlo sciogliere lentamente a fuoco basso. Ricorda che il calore elevato rende il formaggio filante e duro. Se stai preparando una salsa al formaggio, fai del formaggio l'ultimo ingrediente aggiunto.

Microonde: Togli il formaggio dal suo involucro e mettilo su un piatto adatto al microonde. Cuocere al 30% controllando molto spesso che non si surriscaldi.

Triturazione: Il formaggio molto freddo è più facile da sminuzzare. Riponete in freezer per circa mezz'ora prima di sminuzzarla.

Servendo: Il formaggio ha un sapore migliore se servito a temperatura ambiente. I formaggi a pasta molle si scaldano un po' più velocemente dei formaggi a pasta dura. Assicurati di indicare solo la quantità di formaggio che utilizzerai in una sola volta. Il riscaldamento e il raffreddamento ripetuti possono danneggiare la consistenza e causare la crescita di muffe e batteri.

Acquista saggiamente e tieni traccia

Se stai acquistando formaggio da congelare e utilizzare in cucina, va bene acquistare quantità maggiori.

Per assaporare è meglio acquistarne piccole quantità ed evitare di conservare il formaggio per lunghi periodi.

Assicurati di etichettare i tuoi formaggi con la data di acquisto quando li porti a casa. In questo modo sarai sicuro di goderteli mentre sono al loro apice.