Una nuova ricerca afferma che i millennial stanno affrontando una

Una nuova ricerca afferma che i millennial stanno affrontando una 'crisi di un quarto di vita'. Ecco perché è una buona cosa.

Conosciamo tutti la temuta crisi di mezza età che accade alle persone di mezza età; quando un padre e un marito perfettamente affidabili acquistano improvvisamente una Harley e scompaiono nel tramonto.

Quello che non conosciamo è il nuovo crisi di un quarto di vita , descritto come 'un periodo di insicurezza e dubbio che molte persone tra i 20 ei 30 anni attraversano circondando la loro carriera, le relazioni e le finanze'.



La vita si sta muovendo così velocemente ed è diventata così complicata che le persone raggiungono questo punto di crisi nelle loro vite prima.

Secondo LinkedIn ricerca Il 75% dei giovani di età compresa tra 25 e 33 anni ha vissuto una crisi di un quarto di vita.

Le informazioni raccolte da un sondaggio di 6.000 partecipanti di età compresa tra 25 e 33 anni negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in India e in Australia indicano che quasi l'80% di loro si è sentito sotto pressione per avere successo nelle relazioni, nella carriera o nelle finanze nel tempo compiono 30 anni.

Wow! Non è forse un'aspettativa irrealistica avere in primo luogo? Questa generazione è vittima del messaggio che ha ricevuto sin dalla prima infanzia secondo cui possono ottenere tutto ciò a cui hanno pensato?

Il sondaggio ha rilevato che la maggior parte delle persone nel Regno Unito ha colpito questa crisi all'età di 26 anni e nove mesi - e di solito dura circa 11 mesi.

I principali fattori che hanno contribuito alla crisi sono state le pressioni per entrare nel mercato immobiliare (57%) e trovare una carriera che ti appassiona (57%). Questi fattori hanno causato ancora più stress rispetto alla ricerca di un compagno di vita (46%).



Secondo lo psicologo clinico Dr. Alex Fowke, queste cosiddette crisi sono diventate molto più importanti negli ultimi anni a causa delle pressioni che le generazioni più giovani devono affrontare rispetto alle generazioni precedenti.

' Al giorno d'oggi , i ventenni sono sottoposti a forti pressioni per entrare nel mercato immobiliare, navigare in un panorama professionale sempre più complesso, lottare per mantenere i rapporti e sono comunemente soggetti a un'idea distorta della vita attraverso i social media '.

Ha aggiunto: 'La letteratura suggerisce che le sfide chiave affrontate dalle persone di età compresa tra i 18 ei 35 anni possono includere la confusione dell'identità, il conflitto interno (il mancato raggiungimento delle aspettative fissate per se stessi) e l'incertezza.

La ricaduta psicologica è drastica.

Dei 2.000 intervistati, il 31% sentiva di aver sprecato anni nel lavoro sbagliato, il 34% si era trasferito in un'altra parte del paese o all'estero, il 35% aveva cambiato completamente la propria carriera e il 22% aveva consegnato il proprio avviso senza un nuovo lavoro a cui andare.

Le donne sembrano prendersela più duramente, essendo più insicure dei loro colleghi maschi su cosa fare dopo nella loro carriera.



La cosiddetta crisi del quarto di vita, tuttavia, potrebbe anche essere attribuita al fatto che i millennial hanno aspettative che non includono gli standard di vita convenzionali, osserva il rapporto. Vogliono un lavoro di cui essere appassionati, equilibrio vita / lavoro, condizioni di lavoro flessibili, promozione rapida e fare la differenza nel mondo, così come i valori più tradizionali delle generazioni più anziane, lo stipendio, il matrimonio e l'acquisto della casa.

Come dicono gli scrittori: sembra che oggigiorno i giovani professionisti non siano disposti ad accontentarsi di meno.

Il punto è: non devi accontentarti di meno; devi solo aspettare il tuo tempo. Essere pazientare. Roma non è stata costruita in un giorno.

Inoltre, con quel numero di nobili ideali, sei obbligato a ottenere un controllo della realtà prima o poi. Sta solo chiedendo troppo e troppo presto.

Quindi, ora ti trovi in ​​una crisi di un quarto della vita, cosa fare?



Ecco alcuni consigli degli esperti:

1. Smetti di confrontarti con gli altri.

Un fattore che ha aggiunto lo stress per molte persone è confrontarsi con i loro amici di maggior successo. Quasi la metà degli intervistati afferma che questo ha causato loro ansia.

L'atto di confrontarti con gli altri produce uno di due risultati nessuno dei quali ti serve in alcun modo: o ti senti inferiore o ti senti superiore a quello a cui ti stai confrontando. Ovviamente i social media in cui ogni successo percepito, per quanto piccolo, viene pubblicizzato in condivisioni, Mi piace e follower giocano un ruolo nella creazione di una vita dall'aspetto perfetto. Ma tu sai meglio di così. La vita non è un'immagine perfetta per nessuno. Essere preoccupato per ciò che gli altri stanno facendo o sembrano fare, non farà andare avanti la tua vita.

2. Definisci il successo alle tue condizioni

È facile perdere il proprio senso di cosa siano il successo professionale e la felicità personale quando sembra che tutti, tranne te, lo stiano raggiungendo. Ma sei sicuro che quello che hanno è quello che vuoi veramente? O eri condizionato a volerlo?

Quando si è in crisi, è sempre una buona idea non prendere decisioni, ma prendere una certa distanza dal problema per migliorare o cambiare la propria prospettiva. Se possibile, allontanati fisicamente dalla situazione, fai una pausa, fai un ritiro o un'escursione in montagna; questa è la lavagna pulita ideale per iniziare a scrivere il prossimo capitolo del tuo viaggio unico.

Scava in profondità in te stesso per trovare ciò che è veramente importante per te e il bastone per quello. Ciò porterà alla soddisfazione personale, non all'applauso della folla.