La neuroscienza rivela 3 passaggi per rompere le cattive abitudini per sempre

La neuroscienza rivela 3 passaggi per rompere le cattive abitudini per sempre

Cattive abitudini. Li abbiamo tutti e tutti fanno schifo.

Se potessimo, li amputeremmo dai nostri corpi, li getteremmo in un cassonetto e speriamo di non doverli rivedere mai più.



Perché?

Perché le cattive abitudini possono rovinare le nostre vite.

Mangiano il nostro tempo, ci allontanano dai nostri obiettivi e responsabilità più importanti e possono danneggiare altre aree della nostra vita.

Che si tratti di giocare ai videogiochi, sonnecchiare o alcolismo, le cattive abitudini possono variare da quelle banali a quelle fatali.

Quello che molte persone non capiscono è che per alcune persone non si tratta solo di 'volere' allontanare le cattive abitudini.

Alcuni non hanno la forza di volontà necessaria per uccidere una cattiva abitudine che li affligge da diversi anni; altri non sanno come usare la loro forza di volontà in questo modo.



C'è una verità sulla mente con cui molti di noi devono fare i conti: avere cattive abitudini non ti rende debole o persona pigra .

In un libro intitolato ' Il corpo tiene il punteggio ', Uno scienziato del MIT sostiene che non esiste un' Sé unico '.

Afferma invece che nella tua testa c'è 'una società di menti diverse' e per ottenere i migliori risultati possibili, devi creare un ambiente in cui vivano tutti in armonia.

Proprio come il film Disney Alla rovescia (che si basa su vera ricerca ), la mente esiste come un gruppo di sé diversi con esigenze, obiettivi e ambizioni differenti in mente.

Michael Gazzaniga, che ha condotto una ricerca pionieristica sul cervello diviso, concluso che la mente è composta da moduli funzionanti semiautonomi, ognuno dei quali ha un ruolo speciale.

Immaginare la tua mente come una mente singolare può essere dannoso per la tua crescita.



Invece, abbraccia gli altri che vivono con te. Come dettagliato da Manuale di formazione sulle capacità dei sistemi familiari interni , questi includono:

  • Esuli: Gli esiliati sono le voci nella tua testa che si odiano. Quelli che credono che siano dei fallimenti, che nessuno li ami, che non realizzeranno mai nulla. Sono i bambini interiori insicuri dentro di te che hanno bisogno di essere persuasi e soddisfatti con gentilezza e gentilezza.
  • Gestori: I gestori sono i genitori nella tua testa. I secchioni, gli spacciatori, gli esecutori. Queste sono le voci che non sentono mai di aver fatto abbastanza e che ti spingono a essere all'altezza di standard più elevati e spingerti a livelli più alti.
  • Vigili del fuoco: I vigili del fuoco e i dirigenti vogliono le stesse cose - raggiungere obiettivi e diventare una persona migliore - ma raggiungono questi obiettivi con mezzi diversi. I vigili del fuoco sono emotivi e immediati e fanno tutto il possibile per risolvere i problemi immediatamente. Hanno in mente le migliori intenzioni, ma non prendono le decisioni migliori.

Mettere fine alle tue cattive abitudini significa mettere tutte e tre queste voci d'accordo tra loro, lavorare insieme e calmarsi.

I tuoi esiliati devono sentirsi al sicuro, i tuoi manager devono essere convinti che sei sulla strada giusta ei tuoi pompieri devono rimanere calmi.

Allora come si fa?

1) Calmati

Siediti, respira e rilassati. Rilassati e accetta la tua mente per quello che è.



Cattura il tuo 'tu' e assicurati di essere al posto di guida.

Calmandosi in qualsiasi situazione, questo toglie dal volante i manager ei vigili del fuoco.

Quando vuoi gestire la tua cattiva abitudine, immagina di avere il tuo manager che ti aiuta ad affrontarla. Ponetevi queste domande:

  • Sei stato spinto troppo forte?
  • Stai procrastinando troppo?
  • Ti stanno tormentando anche la morte?
  • Non ti fidi degli altri?

Trova la risposta a queste domande e immaginale come una persona intera con cui puoi discutere e respingere.

(Se stai cercando azioni specifiche che puoi intraprendere per rimanere nel momento e vivere una vita più felice, dai un'occhiata al nostro eBook più venduto su come utilizzare gli insegnamenti buddisti per una vita consapevole e felice Qui .)

2) Parla alle tue voci

Può sembrare strano, ma è necessario: parla con le altre voci dentro di te.

La ricerca l'ha scoperto parlando a te stesso in seconda persona rafforza il messaggio che stai cercando di insegnare a te stesso ed è più probabile che si traduca in cambiamenti comportamentali di successo.

Perché questo è importante?

Perché devi uccidere il tuo ego se vuoi uccidere le tue cattive abitudini.

Le tue abitudini sono attaccate al tuo ego e, riducendo il tuo ego e trasformandoti in uno dei tanti, è più facile diminuire l'importanza delle tue cattive abitudini e vederle come un peso morto di cui non hai bisogno nella tua vita.

Quando parli a queste voci, fai loro alcune domande, come:

  • Come contribuisci alla mia crescita?
  • Cosa fai per proteggermi?
  • Cosa saresti se non mi stessi proteggendo?

Queste sono domande difficili che richiederanno molta riflessione per trovare veramente le risposte. Ma una volta che lo fai, ti vedrai in un modo che non ti sei mai visto prima.

3) Affronta l'esilio

E infine, devi affrontare l'Esule.

Farai le tue domande ai Dirigenti e ai Vigili del fuoco, ma gli Esiliati ti aspetteranno nell'angolo, cercando la tua approvazione.

È tuo compito concedergli quell'approvazione, e questo significa fare i conti con le tue debolezze, i tuoi difetti e le tue insicurezze.

Avvicinati al tuo esilio e dì loro che li accetti per quello che sono, perché sei abbastanza sicuro da sapere che lavorerai per correggere i tuoi difetti.

Sii gentile con te stesso e con i tuoi esiliati. Non lasciare che i tuoi esiliati si agitino e si preoccupino, solo per far rovinare l'intera situazione dai tuoi vigili del fuoco.

E infine, non convincerti che queste tecniche siano troppo ridicole per funzionare.

Abbraccia le altre voci nella tua testa e trova pace con loro invece di scappare da loro.

Risolvere la tua vita e eliminare le cattive abitudini non si tratta semplicemente di massimizzare la tua forza di volontà, disciplina e autocontrollo.

Si tratta di capire te stesso e arrivare a un punto in cui sai che non hai più bisogno di quelle cattive abitudini.

(Se stai cercando un framework strutturato e facile da seguire che ti aiuti a trovare il tuo scopo nella vita e raggiungere i tuoi obiettivi, controlla il nostro eBook su come essere il tuo life coach qui ).