'Odio la mia vita': 7 consigli utili se pensi di essere tu

'Odio la mia vita'

Te lo sei detto ultimamente?



La vita è senza dubbio dura. E quando una nuvola scura si è depositata su di noi, può sembrare molto isolante.

Ma la verità è questa:

Non sei solo.

Secondo la ricerca , 16,2 milioni di adulti negli Stati Uniti, pari al 6,7% di tutti gli adulti nel paese, hanno sperimentato un episodio depressivo maggiore nell'ultimo anno.

Abbiamo tutti momenti di lotta e disperazione. Anche Buddha ha detto che 'il dolore è inevitabile'.

Sì, alcune persone hanno una vita molto più difficile di altre. Ma tutti sperimentano tribolazioni.



Ma per quanto senza speranza e inutile ti senti ora le cose possono cambiare.

Possiamo apprendere gli strumenti e le tecniche per aiutarci a uscire da alcuni dei momenti peggiori della vita.

È già stato fatto in passato e continuerà ad essere così anche in futuro.

Secondo 35 anni di ricerca del Dr. Salvatore al Hardiness Institute , quanto bene facciamo nella vita non ha nulla a che fare con i soldi o quante circostanze difficili dobbiamo affrontare.

Invece, ha a che fare con la nostra resilienza emotiva.

La parte migliore?



Possiamo tutti imparare a diventare più resilienti.

Con la nostra mentalità, possiamo cambiare il modo in cui vediamo il mondo. Possiamo cambiare il modo in cui vediamo il nostro dolore e possiamo creare una vita incentrata sul significato e sullo scopo.

Quindi, per impedirti di dire 'Odio la mia vita', e invece, crea una vita che ami, dai un'occhiata ai 7 suggerimenti seguenti.

1) Di chi stai vivendo la vita?

Molte persone che dicono 'Odio la mia vita' non stanno seguendo il percorso desiderato.

Invece, stanno conducendo una vita che pensano di 'dover' vivere in base alle aspettative della società o della famiglia.



Ma per creare una vita che amiamo, dobbiamo pensare a ciò che vogliamo veramente fare, al di fuori delle influenze della società o della famiglia.

Perché la verità è questa:

La vita può diventare piuttosto limitante quando ci si aspetta che tu ti conformi a una piccola scatola di aspettative.

Quindi, la domanda è: come possiamo distinguere i nostri veri desideri e desideri dalle influenze esterne?

Alcune persone sembrano essere nate con un preciso senso di scopo della vita.

Ma per la maggior parte di noi, non siamo così fortunati.

Molte persone continuano a cercare uno scopo senza fine, ma non arrivano mai da nessuna parte.

Perché?

Perché si presume che lo scopo sia qualcosa che esiste nel futuro a cui dobbiamo tendere.

Ma la vita non è mai così semplice.

Invece, il nostro scopo dovrebbe derivare dai nostri valori e da come vogliamo vivere la vita. Non è un posto dove andare.

Quando pensi al tuo scopo in questo modo, diventa più realizzabile. Ti godrai anche la vita molto di più.

Secondo Ideapod , per capire cosa devi fare veramente della vita, poniti queste 8 strane domande:

1) Cosa ti appassionava da bambino?
2) Se non avessi un lavoro, come sceglieresti di riempire le tue ore?
3) Cosa ti fa dimenticare il mondo che ti circonda?
4) Quali problemi ti stanno a cuore?
5) Con chi passi del tempo e di cosa parli?
6) Cosa c'è nella tua lista dei desideri?
7) Se avessi un sogno, potresti realizzarlo?
8) Quali sono i sentimenti che desideri in questo momento?

Una volta che hai capito il tuo scopo e come vuoi vivere la vita, scrivi quali azioni devi intraprendere ogni giorno.

Ricorda, è attraverso le nostre abitudini e azioni ogni giorno che creerà cambiamenti a lungo termine.

(Assumersi la responsabilità è l'attributo più importante che puoi possedere nella vita. Consulta la nostra guida pratica per assumerti la responsabilità Qui ).

2) Affronta il tuo critico interiore

Non importa chi sei, c'è una cosa che rimane vera:

Sei il tuo peggior critico.

Non è il tuo severo professore universitario o il tuo capo prepotente, e nemmeno quel popolare gruppo snob nella tua classe o in ufficio.

Perché qualunque cosa abbiano da dire gli altri, sta a te crederci o no.

E sai cosa c'è di peggio?

Puoi stare male senza che gli altri facciano commenti meschini.

Il critico interiore è più che capace di farlo. Perché una volta che sei tutto solo nella tua stanza, c'è silenzio. È il momento perfetto per i pensieri negativi per entrare e affollare la tua mente.

Il tuo critico interiore è il motivo per cui vuoi il rumore della TV in sottofondo o una playlist Spotify casuale in loop.

Allora, come combatti qualcosa che fa parte di te?

Ci sono due modi:

Per prima cosa, lascia parlare altre voci.

Certo, questo critico interiore ti sta dicendo quanto è inutile la vita e che non c'è niente che tu possa fare al riguardo.

Ma allora cosa?

Ci sono altre parti del tuo subconscio che ti vedono in una luce molto migliore. Mentre il tuo critico interiore ti schernisce per esserti laureato senza lode, queste voci vedono la laurea come una degna pietra miliare.

Sei un essere complesso.

Pertanto, dovresti essere in grado di guardare te stesso in molti modi. Per ogni critico duro, c'è qualcun altro che tifa per te, pronto a fare una standing ovation.

Secondo, trattalo come un possibile alleato.

Perché?

Perché alcune voci interiori hanno un pizzico di verità nelle loro osservazioni - il problema è che sono troppo dure nel loro approccio.

Ecco cosa devi fare:

1) Prendi nota di ciò di cui si lamenta di più la tua voce interiore.
2) Rilassati, fai un respiro profondo e sdraiati.
3) Identifica se esiste un motivo effettivo per cui dici 'Odio la mia vita!' tutto il tempo.
4) Se non ce ne sono, respingi il tuo critico interiore; se c'è, fai un piano.
5) Fai un passo alla volta per raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato.

Quindi, anche se non puoi essere il migliore amico del tuo critico interiore, puoi imparare qualcosa da esso.

3) Dai il tuo tempo agli altri

L'autostima è un concetto importante.

Perché?

Per essere onesti, si tratta semplicemente di valutare te stesso.

Eppure, se hai un'autostima alta o bassa dipende da fattori che differiscono da persona a persona: è una questione psicologica complessa.

La tua autostima è ciò che può farti passare dal dire 'Questa è la vita!' urlare 'Tutto è terribile e odio la mia vita!'

Ma come mantenere una sana autostima?

La risposta sta nel cambiare il modo in cui valuti il ​​tuo valore.

Chiedilo a te stesso:

'Quali sono le cose che mi fanno sentire bene con me stesso?'

Le tue risposte potrebbero includere una o tutte queste:

- Il tuo aspetto
- Il tuo talento e le tue capacità
- I tuoi successi nella vita, dalle medaglie e trofei all'ambita promozione del lavoro

Non c'è niente di intrinsecamente sbagliato nel valutare questi aspetti. Dovresti essere orgoglioso del tuo ingegno e della tua buona salute fisica, ed è bello festeggiare il successo ogni tanto.

Ma c'è un problema:

Questi sono fattori eterei o cose che perdono valore nel lungo periodo.

Come tutti gli altri, invecchierai.

Diventerai inevitabilmente più debole e svilupperai le rughe. Con l'avanzare dell'età avrai problemi con la memoria e le prestazioni.

E infine:

I tuoi risultati non saranno sempre grandiosi e affermativi come il momento in cui li hai ottenuti.

Se vuoi smettere di pensare tutto il tempo 'Odio la mia vita', devi cambiare la tua fonte di fiducia e felicità.

Cosa dovresti fare?

Sii una brava persona con le altre persone. A volte possiamo odiare il mondo così tanto che diciamo a noi stessi che ' odio le persone ', Ma non è proprio la verità.

In questo modo, ti vedi negli altri: non si tratta più solo del tuo aspetto o dei tuoi trofei.

Vedi, la saggezza, la conoscenza e il tempo che condividi non perdono mai il loro valore. In effetti, diventano inestimabili poiché sempre più persone traggono vantaggio dai tuoi atti di gentilezza.

Ricorda queste potenti linee:

'Sii la persona che vuoi incontrare.'
'Sii la persona che il tuo cane pensa che tu sia.'

E soprattutto:

'Sii la persona di cui avevi bisogno quando eri più giovane.'

4) Apriti ai tuoi cari

Diciamo la verità:

Non possiamo sopravvivere senza altre persone.

Persone buone e amorevoli, per essere precisi.

Quindi, se stai pensando 'Odio la mia vita!' ancora una volta, considera questo:

Forse hai bisogno di vedere te stesso attraverso gli occhi di qualcun altro, qualcuno che non ha paura di competere con il tuo critico interiore ed è del tutto onesto nel valutarti.

Ma cosa succede se le loro opinioni non ti tirano su?

Bene, a volte non è questo il punto.

Per alcuni, ciò che conta è che non ti limiti a tenere tutta la negatività per te. Non è consigliabile sfogare sempre le proprie frustrazioni con gli altri, ma non c'è nulla di male nell'avere una spalla su cui piangere ogni tanto.

Potresti anche essere sorpreso da ciò che dirà il tuo amico o altro significativo:

'Non sei uno scrittore terribile. Sei stato il nostro redattore capo per tutto il college, ricordi? '
'Tesoro, stai andando bene. Hai tutta la tua vita davanti a te. '

O anche questo:

'Odio anche la mia vita, ma sono felice di dirti che lentamente ma sicuramente mi sento meglio con me stesso. E se posso farlo, puoi farlo anche tu! '

Nel caso in cui non hai altri con cui parlare di questioni serie, considera l'idea di rivolgerti a un terapista o di diventare parte di un gruppo di supporto.

5) Prenditi cura di te stesso

Sembra troppo ovvio?

Sì, ma ricorda:

La cura di sé e l'amor proprio non facevano quasi mai parte delle conversazioni pubbliche quotidiane fino a tempi recenti. Molte persone sono arrivate a capire che è importante dare la priorità a se stessi.

Affrontalo:

Il tuo benessere fisico, mentale ed emotivo sono collegati tra loro.

L'esercizio fisico e una buona alimentazione sono importanti. Quando fai jogging o fai yoga al mattino, non ti senti motivato e felice subito dopo?

È a causa della serotonina, la sostanza chimica felice.

Viene rilasciata la serotonina e la sua quantità aumenta quando ti alleni o mediti.

Anche stare al sole per pochi minuti ti dà più serotonina.

Puoi ottenerne anche di più se mangi il cibo giusto:

- Ananas, uova e tofu sono ricchi di triptofano
- Avocado, mandorle, quinoa e spinaci contengono magnesio che aiuta a convertire il triptofano in serotonina
- Le patate dolci e i cereali integrali aiutano il corpo a rilasciare la serotonina

Inoltre, fai più cose che ami:

- Ottieni quel massaggio che hai sempre desiderato dopo settimane di lavoro straordinario
- Fai un lungo bagno caldo e ascolta musica jazz in sottofondo
- Mangia quella fetta di torta al cioccolato
- Guarda un film o due

Il punto è che essere attivi e godersi la vita aiuta a farti pensare meno a 'Odio la mia vita!' e più di 'Wow, ci sono così tante cose nella vita che mi rendono felice - la vita è davvero bella'.

6) Lascia andare le persone che ti trattengono

Una delle più grandi influenze sulla nostra vita sono le persone con cui usciamo.

Potresti non saperlo, ma a volte siamo in giro con persone tossiche che ci stanno abbattendo.

Secondo l'esperto di life hacking Tim Ferriss: 'Sei la media delle cinque persone con cui trascorri più tempo'.

Se ti circondi di persone negative, non c'è da meravigliarsi se non sei felice.

Vivrai una vita più soddisfacente e di successo se scegli di uscire con persone positive ed edificanti.

La domanda è: come fai a capire con chi dovresti passare del tempo?

È semplice. Ponetevi queste 2 domande:

1) Ti fanno sentire meglio dopo aver passato del tempo con loro?
2) Ti aiutano a sentirti più ottimista e positivo riguardo alla vita?

Se rispondi sì a queste domande, sforzati di trascorrere del tempo con loro. La positività ti colpirà.

Se continui a uscire con persone tossiche che ti mettono giù, non ne trarrai beneficio.

In effetti, perderai tempo e non realizzerai il tuo potenziale.

Secondo uno studio di Harvard di 75 anni , le nostre relazioni più strette hanno un enorme impatto sulla felicità generale nella vita.

7) Smetti di inseguire la felicità con attaccamenti esterni

La maggior parte di noi crede che la felicità derivi dal guadagnare di più o dall'acquisto di un nuovo brillante iPhone.

Sebbene sia vero che proviamo una piccola quantità di gioia quando accadono queste cose, non durerà a lungo. E una volta che la gioia è svanita, ricadiamo nel ciclo del volere di nuovo quel livello.

In breve, non ci sentiamo mai soddisfatti o appagati.

Infatti, in una semplice, ma profonda citazione di seguito, Dice Thich Nhat Hanh che la vera felicità si basa sulla pace interiore e non si concentra sul negativo.

“Molte persone pensano che l'eccitazione sia felicità…. Ma quando sei eccitato non sei tranquillo. La vera felicità si basa sulla pace. '

Thich Nhat Hanh dice che l'accettazione è una parte importante dell'essere pacifici. Eppure, nella società occidentale, troppe persone cercano di cambiare se stesse per altre persone.

Tuttavia, questo è inutile per la nostra pace e felicità interiore:

'Essere belli significa essere te stesso. Non hai bisogno di essere accettato dagli altri. Devi accettare te stesso. Quando nasci fiore di loto, sii un bellissimo fiore di loto, non cercare di essere un fiore di magnolia. Se brami l'accettazione e il riconoscimento e cerchi di cambiare te stesso per adattarti a ciò che gli altri vogliono che tu sia, soffrirai per tutta la vita. La vera felicità e il vero potere risiedono nel comprendere te stesso, nell'accettarti, nell'avere fiducia in te stesso '.

Thich Nhat Hanh dice che per ottenere l'accettazione, dobbiamo iniziare ad abbracciare il momento presente e i meravigliosi miracoli che esistono intorno a noi:

'Quando siamo consapevoli, profondamente in contatto con il momento presente, la nostra comprensione di ciò che sta accadendo si approfondisce e iniziamo a essere pieni di accettazione, gioia, pace e amore ... Intorno a noi, la vita esplode di miracoli: un bicchiere d'acqua , un raggio di sole, una foglia, un bruco, un fiore, risate, gocce di pioggia. Se vivi nella consapevolezza, è facile vedere miracoli ovunque. Ogni essere umano è una molteplicità di miracoli. Occhi che vedono migliaia di colori, forme e forme; orecchie che sentono un'ape volare o un tuono; un cervello che medita su un granello di polvere con la stessa facilità dell'intero cosmo; un cuore che batte al ritmo del battito cardiaco di tutti gli esseri. Quando siamo stanchi e ci sentiamo scoraggiati dalle lotte quotidiane della vita, potremmo non notare questi miracoli, ma sono sempre lì '.

Perché 'Odio la mia vita' non è una credenza permanente

È difficile vivere una vita di incertezza, soprattutto quando sembra che le probabilità non siano mai a tuo favore.

Ma prendi questo a cuore:

C'è sempre speranza.

Questa speranza potrebbe non presentarsi nel modo più ovvio e potresti sentirti male con te stesso per mesi, o addirittura anni, ma non sarà così per sempre.

Il catalizzatore del cambiamento nel modo in cui apprezzi te stesso può essere una delle tante cose.

Oppure potrebbe anche essere la somma di più:

Forse il cambiamento inizia quando ti apri a un amico comprensivo o a un terapeuta che è più che disposto ad affrontare il tuo critico interiore.

Forse apprezzerai di più la vita una volta che dedicherai di nuovo il tempo ai tuoi hobby:

- Leggere un libro
- Dipingi un paesaggio familiare
- Gioca a un videogioco nostalgico
- Prepara un nuovo piatto ogni venerdì sera

E, naturalmente, essere al servizio degli altri è sempre una cosa appagante che continua a dare.

La prossima volta che sei turbato da pensieri come 'Odio la mia vita' e simili, ricorda:

È tutto nella tua testa: non sei solo.

La vita non riguarda solo le cose brutte.

Infine, non è mai troppo tardi per cercare aiuto e sforzarsi di vedere te stesso sotto una luce migliore.

NUOVO EBOOK: La vita può fare schifo. Succede. E le cose non sono sempre giuste. Ma quando il gioco si fa duro, giocare al gioco della colpa non ti porta da nessuna parte. Il nuovo eBook di Ideapod, Perché assumersi la responsabilità è fondamentale per essere il migliore di te , ti fornirà gli strumenti necessari per assumere il controllo della tua vita e fissare le tue sfide. Trasforma i tuoi ostacoli nel tuo più grande alleato e vivi la vita secondo il tuo scopo più profondo con questa guida pratica e basata sull'evidenza. Controllalo qui .