Il dottor Rick Hanson su cosa c

Il dottor Rick Hanson su cosa c'è dietro l'illuminazione buddista

Per molte persone che non credono in nessuna religione, il buddismo è generalmente visto come un tipo di religione 'buono'. Non avvia guerre e ha cose potenti da dire sulla mente e sull'autocontrollo mentale.

Ma cosa dicono le neuroscienze?



In un'intervista con RedOrbit , Psicologo Dr. Rick Hanson ha parlato della scienza di ciò che sta succedendo nel cervello dei monaci buddisti e di come questa ricerca potrebbe aiutarci a raggiungere l'illuminazione.

Cos'è l'illuminazione?

Il dottor Hanson crede che sia prima importante sottolineare cosa significa veramente illuminazione. Secondo la tradizione buddista, 'significa che è molto psicologicamente operazionalizzato come una mente, un sistema nervoso, che non è più capace di alcun tipo di avidità, odio o illusione sostenuta'.

Si possono ancora provare buone emozioni, ma non sei destinato ad attaccarti a quei sentimenti. Diventiamo anche consapevoli di emozioni spiacevoli, ma non si traducono in rabbia o odio.

Secondo Hanson, 'il buddismo nelle sue radici è molto pratico, molto concreto e si adatta molto bene alla neuropsicologia moderna'.

Dice che la neuroscienza concorda anche sul fatto che esiste una cosa come l'illuminazione: 'Ci sono alcuni stati psicologici che sembrano associati ai livelli superiori del potenziale umano, se non addirittura all'illuminazione'.



Probabilmente il miglior termine psicologico da usare per 'illuminazione' è 'equanimità', uno stato di stabilità psicologica e compostezza che non è disturbato dall'esperienza o dall'esposizione a emozioni, dolore o altri fenomeni che possono far perdere l'equilibrio agli altri nella loro mente.

Forse essere 'tutt'uno' con tutto ciò che ti circonda è un modo migliore per descriverlo in quanto quanto sopra potrebbe essere interpretato come 'essere distaccato'.

Le persone con grande equanimità sono pienamente presenti, possono concentrare la loro attenzione con grande abilità e avere un atteggiamento compassionevole e amorevole verso tutto ciò che esiste nell'universo.

Il tuo cervello sull'illuminazione

Quindi, come possono le persone normali raggiungere queste capacità?

Secondo il dottor Hanson 'Il cervello è costruito come una casa a tre piani, dal basso verso l'alto', spiega il dottor Hanson.



“Il tronco cerebrale rettiliano è in fondo; Inoltre, a partire da circa 250 milioni di anni fa, abbiamo la subcorteccia, che è vagamente associata allo stadio di evoluzione dei mammiferi. E finalmente abbiamo il livello dei primati ”, che è il più avanzato: la corteccia cerebrale.

'Stiamo camminando con un vasto e antico zoo e museo dentro di noi', aggiunge. 'Ci siamo allontanati dal pesce circa 350-450 milioni di anni fa, ma alcune somiglianze con il cervello sono ancora presenti, ad esempio emettendo suoni'.

Ci sono due amigdalas nella subcortext e controllano le nostre reazioni emotive e il rilevamento delle minacce. Secondo il dottor Hanson, questa è la chiave. Questa parte del cervello può essere identificata nei nostri antichi antenati, ma può essere addestrata per diventare ancora più sviluppata nella maggior parte degli esseri umani.

La ricerca ha suggerito che le persone molto equanime non sono insensibili o apatiche, ma possono essere appassionate e arrabbiate - è solo che le loro risposte emotive sono controllate. Ciò è causato dall'amigdala che viene regolata dall'alto verso il basso nella corteccia cerebrale. I campanelli d'allarme non suonano così prontamente o così forte e le persone si riprendono più rapidamente. Questo processo è aiutato dall'ossitocina, informalmente chiamata 'ormone dell'amore'.

Come possiamo effettivamente ottenere l'illuminazione?



Secondo il Dr. Hanson, ci sono diverse tecniche che possono aiutare. Ne ha elencati quattro:

uno) 'La ripetuta interiorizzazione delle emozioni positive' è importante, afferma Hanson. Questo non deve avvenire in un modo 'vertiginoso, new age', ma in modi autentici come trarre piacere da cose semplici come le amicizie o il tempo con la nostra famiglia. Puoi iniziare una pratica di gratitudine per apprezzare anche le piccole cose della tua vita.

Due) Anche etichettare le emozioni aiuta. Annotare semplicemente una parola su come il tuo sentimento come 'arrabbiato', 'competitivo' ci aiuta a controllare le nostre emozioni.

3) Resta più a lungo con un bel momento, assecondarlo aiuta. Non c'è bisogno di analizzare troppo, è solo annotazione mentale.

4) Per quanto riguarda la focalizzazione dell'attenzione, la meditazione è fondamentale per allenare la mente a concentrarsi sul respiro o su un oggetto particolare. Questo aiuta a costruire circuiti neuronali nella corteccia cingolata anteriore.

5) Se si impegna per la virtù e la gentilezza, il dottor Hanson dice che gli piace praticare una tecnica chiamata 'compassione mordi e fuggi', in cui un perfetto sconosciuto viene scelto per strada e viene segretamente e silenziosamente augurato il meglio per alcuni secondi.

L'illuminazione è semplicemente un allenamento cerebrale estremo?

Il dottor Hanson dice che l'allenamento del cervello è come lo vede, ma è importante essere chiari sullo scopo. la firma neurologica è un accumulo di neuro circuiti corteccia cingolata anteriore. 'L'allenamento del cervello potrebbe anche essere utilizzato per diventare il più grande cecchino del mondo. Penso che il viaggio del buddismo sia stato motivato dal desiderio di essere liberi dalla sofferenza, oltre che dall'enfasi sulla virtù e sulla gentilezza '.

La parola 'Buddha' significa semplicemente 'uno che sa' o 'uno che vede chiaramente'. Quindi, sì, è qualcosa che siamo tutti in grado di avere. Il Dr. Hanson conclude: “Alcuni di noi saranno più motivati ​​a raggiungerlo rispetto ad altri, proprio come alcune persone saranno più motivate a diventare grandi olimpionici o calciatori, ma è realizzabile. La psicologia buddista associa il meglio alla scienza moderna e occidentale di qualsiasi tradizione contemplativa, perché tende ad essere in fondo davvero piuttosto secolare. Non è metafisico, è basato sull'esperienza diretta '.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su The Power of Ideas.