I migliori materiali per taglieri: dal legno alla plastica

I migliori materiali per taglieri: dal legno alla plastica

Ogni cucina ha dei taglieri, ma spesso non si pensa molto a comprarli. Molti cuochi casalinghi prendono semplicemente quello di plastica più economico dallo scaffale e lo chiamano un giorno.

Tuttavia, la scelta del tagliere sbagliato può influire seriamente sul tuo stile di cucina, sulla tua salute e anche sul più importante di tutti gli utensili da cucina: il tuo coltelli .



Ci sono molte cose da considerare quando acquisti taglieri: che tipo di cibo tendi a preparare, che stile di coltelli usi e quale estetica preferisci.

Mentre le persone tendono a non essere d'accordo su quale sia il materiale migliore quando si tratta di taglieri, sono tutti d'accordo sul fatto che ne hai bisogno più di uno. La contaminazione incrociata e la sicurezza alimentare sono un grosso problema, ed è meglio avere almeno due tavole: una per la carne e una per tutto il resto.

Quindi, con tutte le opzioni disponibili, qual è il miglior materiale per taglieri?

Non puoi sbagliare con un'opzione di legno duro di qualità. L'acacia è la nostra prima scelta. È la giusta miscela di convenienza e attrattiva senza richiedere troppa manutenzione e ha grandi qualità di resistenza all'acqua.

GUARDA ANCHE: Recensioni sul tagliere

Contenuti mostrare
Il miglior legno per taglieri
Tavole in legno duro
Tavole in legno tenero
Tavole di bambù
Taglieri in silicone
Taglieri in plastica/polietilene
Taglieri in gomma
Taglieri in marmo e granito
Taglieri in vetro
Blocco del macellaio
Pensieri finali

Il miglior legno per taglieri

Da quando possiamo ricordare, ci è stato insegnato che i taglieri di legno sono pericolosi e antigienici, in particolare se usati per preparare carne cruda, che ospitano batteri che possono far ammalare te e la tua famiglia.



Bene, ora è stato dimostrato che questo non è il problema che pensavamo fosse . In effetti, i taglieri in legno sono più igienici della plastica.

Ecco la realtà: le tavole di plastica subiranno tagli e graffi profondi dai tuoi coltelli nel tempo. I batteri si accumuleranno sul fondo di questi graffi, in attesa di contaminare il cibo la prossima volta.

Il legno è molto più poroso della plastica. Tutti i batteri vengono assorbiti all'interno della tavola, in un ambiente ostile e secco dove i batteri non possono sopravvivere.

Il legno è di gran lunga il materiale migliore per i tuoi coltelli da cucina; non danneggerà i bordi e dovrai affilarli meno frequentemente.

Un altro vantaggio dei taglieri in legno è il loro peso: di solito sono robusti e non scivolano. Possono anche essere facilmente riaffiorati per renderli come nuovi usando una levigatrice o carta vetrata.

Ci sono svantaggi per i taglieri in legno? Sì, ce ne sono alcuni. In primo luogo, sono più difficili da igienizzare e pulire. In genere, non puoi usare candeggina o prodotti chimici aggressivi sul legno, non puoi metterli in lavastoviglie o immergerli in acqua.



Anche le tavole di legno richiedono un po' di manutenzione; dovrai oliarli regolarmente per mantenerli in buone condizioni.

I taglieri in legno possono essere generalmente suddivisi in legno duro e legno tenero. I migliori tipi di legno per la costruzione di taglieri sono densi, hanno una grana stretta e sono estremamente duri.

Tavole in legno duro

Le tavole di legno duro sono meno porose, quindi più igieniche, poiché i batteri e l'acqua non si impregnano di tanto. Per questo motivo, sono più facili da pulire rispetto ai legni più morbidi.

Sebbene il legno sia duro, è ancora più cedevole della maggior parte degli altri materiali, quindi gentile con i tuoi coltelli da cucina. Il legno duro può ancora essere graffiato e ammaccato, ma questo aggiunge solo carattere alla tua splendida tavola naturale e puoi riaffiorarla se lo desideri.

I legni duri tendono ad essere più costosi di altri materiali.



Alcuni legni duri comuni usati per fare i taglieri sono in acero (anche se alcuni aceri possono essere di conifere), ciliegio, teak, faggio, acacia e noce.

  • acero è il materiale più comunemente usato per i taglieri. È approvato per l'uso dalla National Sanitation Foundation. L'acero ha segni di venature piacevoli e sottili. È conveniente e cresciuto in modo sostenibile in tutti gli Stati Uniti.
  • Acacia è una scelta popolare. È resistente all'acqua, durevole, di bell'aspetto e meno costoso delle sue controparti in legno duro. Richiede di tanto in tanto l'oliatura per evitare che si spezzi, ma non è una manutenzione troppo elevata.
  • Noce è uno dei legni duri più costosi, ma è estremamente resistente e attraente. Se non olii regolarmente la tua tavola, inizierà a rompersi e diventerà più incline a ospitare batteri. Una tavola di noce è pesante, non scivola e mantiene i tuoi coltelli in ottime condizioni.
  • Teak è anche nella fascia di prezzo più alta. Tuttavia, dura molto a lungo. Poiché il teak è un legno denso, non si graffia né si rovina facilmente, quindi è un'ottima scelta per chi è preoccupato per la salute e la sicurezza. È a bassa manutenzione: non è nemmeno necessario lubrificarlo.
  • ciliegia è un po' più morbido, quindi potrebbe subire più cicatrici rispetto ad altri legni duri. Al contrario, questo significa che è molto meglio per i tuoi coltelli. Sebbene la ciliegia sia bella, è un po' sensibile. Se si bagna troppo si deforma. Anche la ciliegia ha bisogno di essere oliata regolarmente.

Tavole in legno tenero

Le tavole di legno tenero sono ancora più delicate sul filo del tuo coltello, ma poiché hanno grani più grandi, sono più suscettibili a crepe e spaccature, creando ambienti piacevoli in cui i batteri si moltiplicano.

Questi legni non sono così comunemente usati per i taglieri, ma quando lo sono, il produttore utilizzerà una speciale costruzione a grana fine.

Usare i grani finali per la superficie della tavola significa che il tuo coltello taglierà contro l'estremità delle fibre invece che attraverso di esse, quindi ci sono meno possibilità che le fibre si spezzino e si sfregino.

Nel complesso, non raccomandiamo tavole di legno tenero. Possono essere più economici, ma assorbono tutto più facilmente, inclusi sapone, prodotti chimici e odori pungenti di cibo.

Tavole di bambù

Un'altra opzione per la costruzione del tagliere, il bambù è in realtà un'erba. I taglieri in bambù sono estremamente resistenti e assorbono meno liquidi rispetto ai legni duri.

grano tagliere di bambù

Il bambù ha una grana stretta e densa. Il bambù contiene anche nodi di materiale estremamente duro e fibroso che può togliere il filo dai tuoi coltelli: è il 19% più duro dell'acero, quindi opacizza i tuoi coltelli più velocemente di una tradizionale tavola di legno.

Perché taglieri di bambù sono fatti di molti pezzi di legno incollati insieme, non sono adatti alla lavastoviglie e alcune persone hanno dubbi sulla tossicità della colla.

Sebbene il bambù sia un'opzione moderna attraente perché è così ecologico e conveniente, probabilmente dovrai sostituirlo regolarmente. Dopo un uso a lungo termine, diventa un po' peloso e non è così repellente per i batteri.

Tieni a mente questi fattori quando scegli il tuo tagliere principale; I taglieri di bambù possono essere utili al bar per limoni e lime, ma potrebbe non essere la scelta migliore come tagliere da cucina principale.

Taglieri in silicone

Questi taglieri flessibili e facili da lavare sono ideali per la carne cruda. Non solo sono lavabili in lavastoviglie, ma puoi anche acquistarli in molti colori.

Se hai giovani cuochi in casa, questo può essere un bel promemoria per gestire la carne in modo diverso e ridurre il rischio di contaminazione incrociata che porta ad intossicazione alimentare.

Uno dei vantaggi dei taglieri in silicone è la loro flessibilità. Mentre alcuni taglieri in plastica più fragili possono essere difficili e scivolosi da maneggiare, i taglieri in silicone hanno una presa molto migliore e un po' più di spessore.

Poiché possono essere arrotolati per la conservazione, questi taglieri sono ideali per chi lavora in una piccola cucina.

Se hai bisogno di usare il tagliere in silicone prima di essere pronto per mettere in funzione la lavastoviglie, puliscilo, arrotolalo e mettilo nel microonde per un minuto a piena potenza per disinfettare il tagliere.

Taglieri in plastica/polietilene

I taglieri di plastica sono i più economici che puoi trovare. Sono super facili da mantenere e possono essere gettati in lavastoviglie dove l'acqua calda distruggerà tutti i batteri.

tagliere in silicone di plastica

Puoi anche usare prodotti chimici aggressivi su di essi per disinfettare senza danneggiare il materiale.

Sebbene un tagliere di plastica nuovo di zecca possa essere facilmente disinfettato, uno che è stato utilizzato pesantemente ed è coperto da profondi graffi di coltello può effettivamente ospitare più batteri di un tagliere di legno. Una volta che sono molto graffiati, dovresti sostituirli.

La plastica è piuttosto delicata sui tuoi coltelli e dovrebbe aiutarli a rimanere affilati per lungo tempo. Alcuni modelli sono troppo leggeri e sottili, ma puoi trovare modelli più spessi e pesanti.

A differenza del legno, alcune tavole di plastica non sono ideali per i cuscinetti caldi, poiché potrebbero sciogliersi e deformarsi.

Taglieri in gomma

I taglieri in gomma stanno diventando sempre più popolari. La gomma è gentile con i tuoi coltelli e non trattiene umidità o batteri.

Sono a bassa manutenzione e possono andare in lavastoviglie e tollerano prodotti chimici aggressivi per la pulizia; tuttavia, può essere soggetto a macchie. I modelli più spessi possono essere levigati e riaffilati come taglieri di legno.

La gomma è bella e pesante e non scivolerà sul piano di lavoro. È un materiale coltivato in modo sostenibile realizzato con risorse rinnovabili.

Gli svantaggi dei taglieri di gomma sono il loro prezzo più alto, il fatto che si sciolgono se usati come un pad caldo, e non sono affatto attraenti come un tagliere di legno.

Taglieri in marmo e granito

Il modo migliore per confermare che un tagliere sarà gentile con i tuoi coltelli è vedere se riesci a segnarlo. I taglieri a superficie solida non sono una buona scelta per i cuochi che sono particolarmente attenti ai loro coltelli.

lastra da taglio in marmo

Il miglior tagliere è quello che puoi rovinare con un coltello, non quello che toglie il bordo al tuo utensile da cucina preferito.

Tuttavia, se ti piace lavorare con la pasta frolla fresca, un tagliere in marmo può servire molto bene come spianatoia.

Poiché mantiene una temperatura costantemente fresca, lavorare con pasta sfoglia, pasta per torte o pasta per crema dolce su una lastra di marmo è un gioco da ragazzi.

Non hai bisogno di un coltello affilato per modellare la pasta, quindi conserva quella tavola pesante per una superficie di rotolamento ideale quando stendi biscotti di zucchero, biscotti alla melassa o pasta per torte.

Il marmo è sicuramente bellissimo da vedere, ma è una risorsa costosa e non rinnovabile e un disastro per i tuoi coltelli.

Taglieri in vetro

I taglieri in vetro sono belli e facili da lavare. Usali per una presentazione di salumi o una buona selezione di formaggi ma non usarli per tagliare a meno che tu non voglia danneggiare i tuoi coltelli.

Sebbene siano facili da pulire e molto igienici, sono delicati e si rompono se cadono. La superficie è troppo liscia; può essere facile che il tuo coltello scivoli e potresti correre il rischio di tagliarti.

Non consigliamo taglieri in vetro per un uso regolare. Faranno spuntare i tuoi coltelli in men che non si dica e ci sono opzioni di gran lunga migliori là fuori.

Blocco del macellaio

I blocchi da macellaio possono essere trovati in unità robuste e indipendenti per l'uso sul piano di lavoro o possono essere integrati nelle isole della cucina per un'ampia superficie di taglio ideale.

I blocchi del macellaio non sono realmente necessari per lo chef casalingo medio. Ma se sei un grande fan della carne che disossa, filetta, taglia regolarmente e fa qualche preparazione di cibo hardcore con la carne, hai bisogno di una superficie più grande come questa che possa sopportare un po' di abuso.

La maggior parte dei blocchi da macellaio avrà uno spessore di almeno 1,5 pollici e sarà realizzata in legno più duro, a grana fine, resistente al taglio e alle cicatrici.

In effetti, il legno di venatura finale ha proprietà autorigeneranti. Nel tempo, le fibre danneggiate spesso si uniscono di nuovo al loro posto.

Pensieri finali

Tagliare la carne cruda su un tagliere separato è una pratica che dovresti implementare nella preparazione del cibo per la sicurezza di tutti i tuoi commensali. L'intossicazione alimentare non vale il rischio.

Investi in una buona tavola in silicone di un colore brillante solo per la carne e passala in lavastoviglie ogni volta che la usi.

Per gli odori davvero forti, prendi in considerazione una tavola in più per cipolle, aglio o qualsiasi cosa che possa macchiare.​

Conserva le superfici davvero dure per i pezzi di presentazione o gli strumenti di pasticceria, ma non rovinare i tuoi coltelli su di loro.

I taglieri di legno possono sembrare ruvidi, ma con un po' di olio di gomito e cura puoi riportarli in forma e possono durare per anni o addirittura decenni prima di dover essere sostituiti.

L'acacia è popolare per una buona ragione. Puoi trovarti un bellissimo tagliere realizzato con questo materiale ad un ottimo prezzo e andrà lontano. È sicuro per il tuo cibo, facile da pulire e manterrà i tuoi coltelli da cucina affilati più a lungo.